Italia - Scozia femminile a Colleferro: donati 6000 € a Forza L'Aquila

AL NATALI IL PUBBLICO DELLE GRANDI OCCASIONI
(Colleferro, 1/3/10) 6.000 euro è la cifra raccolta dalla Red&Blu Rugby grazie anche alla sottoscrizione di Italia -- Scozia, terzo turno del 6 Nazioni Femminile, e devoluta in favore dell'associazione no profit di Carlo Caione "Forza L'Aquila". La consegna è avvenuta simbolicamente ieri sera durante il banchetto ufficiale con le due delegazioni.
A consegnare l'assegno nella mani di Carlo Caione il presidente della Red&Blu Rugby e del Comitato Organizzatore dell'evento, Corrado Mattoccia.
La città di Colleferro - come nelle previsioni degli organizzatori - non ha tradito le aspettative ma ha risposto con affetto e passione all'evento che ha tenuto banco per una settimana nella città laziale.
Circa 2.800 persone sono accorse al Natali a tifare i colori azzurri trasformando l'evento in una bella giornata di festa iniziata fin dalla prime ore del mattino con la banda delle cornamuse scozzesi, la City of Rome Pipe Band, e la Fanfara dei Bersaglieri a suonare la "sveglia" sfilando per le vie di Colleferro, seguite da un corteo di piccoli rugbisti della Red&Blu U16 ed del Colleferro Rugby U15.
Il pubblico che ha iniziato a popolare gli spalti del Natali già da un'ora prima del calcio d'inizio, ha potuto visitare la mostra di maglie storiche allestita presso il club delle bocce adiacente lo stadio e alle 14.00 accogliere l'arrivo dei fratelli Mauro e Mirco Bergamasco, reduci dal successo del Flaminio sulla Scozia di sabato.
Al fischio finale tutti in campo per il Terzo Tempo. Grazie alla Protezione Civile che ha messo a disposizione le cucine da campo, una schiera di volontari - i papà e le mamme dei rugbisti di Colleferro - hanno servito per tutti pasta e birra. La festa si è protratta fino alla tarda serata nella tensostruttura allestita all'interno dello stadio dove ha avuto luogo il banchetto ufficiale con le due delegazioni, cena offerta dell'Agenzia Regionale dei Parchi del Lazio. Scesa la notte tutti a testa in su per ammirare i fuochi d'artificio che hanno illuminato il cielo di Colleferro per oltre quindici minuti e salutato le due squadre. "Speriamo un arrivederci a presto" -- sottolinea il presidente della Red&Blu Rugby Corrado Mattoccia -- "Stiamo valutando già la possibilità di candidarci per ospitare un'incontro del Torneo 2011.
Punto fermo è avere a disposizione un terreno idoneo per questo chiederò all'amministrazione comunale un ulteriore sforzo per far si che anche il comitato organizzatore possa vivere la festa fino in fondo. Ora è solo tempo di ringraziamenti ed al di là di quelli di rito verso Istituzioni e sponsor, il mio ringraziamento sincero va a coloro che hanno lavorato per la miglior riuscita dell'evento, dai dirigenti del club rosso-blu, ai papà e le mamme dell'Under 14 di Colleferro,ai ragazzi della Club House". Tra gli ospiti del banchetto spiccava la figura del presidente della Federazione Scozzese, Jim Stevenson. "Sono stato onorato di avere una presenza così illustre al mio fianco" -- continua il presidente rosso-blu. "E' un segnale di quanto sia cresciuta la considerazione internazionale per il movimento femminile. I suoi personali ringraziamenti mi incoraggiano a continuare sulla strada intrapresa tre anni fà."